.

Home page

 

Via Fabio Filzi, 5 - 25128 Brescia       [Mappa stradale]

 
 
 
 
 
 

 

 

- RUBRICA LITURGICA

 

Giovedì Santo
Nel Giovedì Santo si ricorda l'istituzione dell'Eucarestia, il Ministero del Sacerdozio e la consegna agli apostoli del Comandamento dell'Amore.
Il giorno del Giovedì Santo si celebrano due .....

Continua »  

 

Breve storia della Via Crucis
La “Via Crucis” è un esercizio di pietà. Esso, ripercorre l’ultima parte della vita terrena ......

Continua »  

 

Digiuno
Il digiuno è il primo comandamento conosciuto dall’umanità, Dio ordinò ad  Adamo di non ...

Continua »  

 

Quaresima 2018
"Lo spirito sospinse Gesù nel deserto e vi rimase quaranta giorni, tentato da Satana".
La Quaresima ricorda i quaranta giorni trascorsi da ....

Continua »

 

 

- NOTIZIARIO 2017-2019

 

Messaggio del Santo Padre Francesco per la Quaresima 2019

Leggi il messaggio

 

 

 

 

 


ULTIMA CENA

 

 

 

 

 

Il nuovo numero del bollettino parrocchiale “Il REGNO”

 è in distribuzione

- AVVISI DELLA SETTIMANA-

 

APRILE 2019

 


Sabato 13
-Alle 14:30, in chiesa, confessione del 2° gruppo dei ragazzi delle elementari.

Domenica 14
-Con partenza dall’oratorio
alle ore 10:00, processione delle Palme. Segue la S. Messa. E’ sospesa la S. Messa delle 11:15.
-Alle 20:45, in chiesa, confessioni per adolescenti e giovani dell’unità pastorale.


Martedì 16
-Alle 10:30, S. Messa presso la casa di riposo Pasotti-Cottinelli, via delle Grazzine 4.
-Alle 16:00, in sacrestia, catechesi per gli adulti.
-Alle 20:45, in chiesa, celebrazione penitenziale per gli adulti con possibilità di confessarsi.

Mercoledì 17
-Alle 16:00, in chiesa, S. Messa per gli anziani. Seguirà in salone un piccolo rinfresco.
-Con partenza alle 20:45, dalla chiesa di S. Faustino, la Via Crucis cittadina con il vescovo.

Giovedì 18, Venerdì 19 e Sabato 20
-Alle 8:00, in chiesa, lodi e ufficio delle letture.

Giovedì 18- Giovedì Santo
-L’unica S. Messa che si celebra è quella delle 21:00 in chiesa, nella “Cena del Signore”.

Venerdì 19- Venerdì Santo
-Alle 15:00, in chiesa, la commemorazione della Passione di Gesù.
-Alle 21:00, processione per le vie del quartiere con la statua del Cristo morto.

Sabato 20
-In chiesa, confessioni dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00.
-Alle 21:00, in chiesa, Veglia Pasquale e S. Messa della Risurrezione.

Domenica 21- Pasqua
-S. Messe ad orario festivo.

Lunedì 22 Lunedì dell’Angelo
-S. Messe alle 8:00, alle 10:00, alle 11:15.
-È sospesa la S. Messa delle 18:30.

 

 

 

LOCANDINE EVENTI

 

                 MAGGIO                                                                APRILE

-----

L

M

M

G

V

S

D

 

L

M

M

G

V

S

D

 

 

 

1

2

3

4

-----

5

-----

-----

 

1

2

3

4

 

5

6

7

 

6

 

7

8

-----

 

9

10

 

11

 

12

 

 

8

9

10

11

12

 

13

 

14

 

13

14

 

15

16

17

18

19

 

15

16

17

18

-----

19

-----

20

-----

21

-----

20

21

22

 

23

24

25

26

 

22

-----

23

24

25

26

27

28

-----

27

28

29

 

30

31

 

 

 

29

30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I SANTI LAICI

SANTO DEL MESE DI APRILE

 

SAN GIUSEPPE MOSCATI
Benevento 1880 – Napoli 1927
Dichiarato santo i 25 ottobre 1987 da san Giovanni Paolo II.
Settimo dei nove figli di un magistrato, Giuseppe segue i trasferimenti del padre da Benevento ad Ancona e poi a Napoli, dove visse quasi sempre. Si iscrisse a medicina «unicamente per poter lenire il dolore dei sofferenti» e nel 1903 consegue la laurea a pieni voti.
Cortese, amabile ma austero, operò nella città di Napoli dove ebbe cura dei poveri, confortò i sofferenti, soccorse gli abbandonati. Manifestò una particolare devozione mariana venerando la Vergine del Silenzio: fece sua la fortezza di chi confida in Dio.
Da medico salvò alcuni malati durante l'eruzione del Vesuvio del 1906; prestò servizio negli ospedali riuniti in occasione dell'epidemia di colera del 1911; fu direttore del reparto militare durante la grande guerra. Negli ultimi dieci anni di vita prevalse l'impegno scientifico. Alla fine gli venne offerto di diventare ordinario, ma rifiutò per non dover abbandonare del tutto la prassi medica diceva:«Il mio posto è accanto all'ammalato!».
Straordinaria figura di laico cristiano, medico, ricercatore, insegnante. La verità fu la vera meta della sua vita, vissuta con limpida coerenza da uomo di scienza e fede alla luce del Vangelo di Cristo e al servizio al bene dell’uomo.
Mai venne meno la sua quotidiana e infaticabile opera di assistenza ai malati, per la quale non chiedeva alcun compenso ai più poveri e nel prendersi cura dei corpi accudiva al tempo stesso con grande amore anche le anime.
Quando il malato è lontano e povero, egli stesso gli dona anche il denaro; e l'aiuto spirituale durante le cure e dopo.
Ricorrenza: 12 aprile (16 novembre)

 

 

 

Frase presa dai discorsi o omelie di Papa Francesco:

Gesù quando ci perdona ci apre sempre una strada nuova per andare avanti.

Angelus in Piazza San Pietro  

7 aprile 2019